Chi siamo

Il Festival è ideato, promosso e organizzato dall’associazione culturale Teatro del Grillo. L’Associazione culturale Teatro del Grillo è una organizzazione senza scopo di lucro nata nel 2010 dal desiderio di tre giovani ventenni, appassionati di teatro, cinema e musica, di condividere un’esperienza aggregativa e formativa. Nel corso degli anni l’Associazione ha realizzato una serie di iniziative di carattere culturale, dando la possibilità ai soci stessi di maturare interessi e competenze nell’ambito della produzione, ideazione, diffusione e promozione cinematografica, teatrale e musicale. Le attività sono incentrate sulla pratica, sulla diffusione e sulla promozione della cultura. L’obiettivo finale è quello di affrontare tematiche sociali e di stretta attualità appartenenti alla nostra società contemporanea attraverso l’utilizzo dei linguaggi del cinema, teatro e scrittura creativa al fine di realizzare prodotti di qualità artistica e culturale e diffondere inoltre idee e valori positivi, coinvolgendo un numero sempre maggiore di persone. L’associazione ha realizzato numerosi progetti di carattere nazionale qui di seguito elencati: Anni 2019-2020: – “Cuore affamato” cortometraggio- produzione e distribuzione – finanziato da: Regione Campania, Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e Fondazione Grande Lucania . Anni 2018 – 2019: – progettazione e realizzazione del Laboratorio artistico e culturale per la crescita personale e l’integrazione sociale “Tutti in Sala”, finanziato dalla Regione Campania per il bando regionale “Benessere Giovani – Organizziamoci” POR CAMPANIA FSE 2014/2020 – CUP: J31J17000040002; organizzazione, realizzazione e promozione delle officine artistiche teatro, cinema, musica e scrittura creativa. Anni 2016 – 2017 : “Quasi normale” – cortometraggio, produzione e distribuzione, progetto finanziato tramite crowdfunding; “Con la valigia in mano” spettacolo di teatro canzone scritto, diretto e interpretato da Domenico Colangelo e Nicola Linfante, Io spettacolo affronta il tema della storia dell’emigrazione italiana utilizzando i linguaggi della musica e del teatro; “John Martin il soldato blu” commedia surreale che mette in scena un incontro irreale fra John Martin (trombettiere di Custer, unico sopravvissuto nella battaglia del Little Big Horn, nato a Sala Consilina) e il capo Sioux Toro Seduto; scritto, diretto ed interpretato da Domenico Colangelo. Spettacolo vincitore del bando pubblico “Arthouse”, progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Eboli.

domenicocolangelo
nicola

Domenico Colangelo

Attore, regista e autore campano si è laureato nel 2015 in Archeologia e Culture antiche presso l’Università degli Studi di Salerno; contemporaneamente agli studi universitari ha portato avanti lo studio del teatro e del cinema. Nel 2010 ha fondato l’associazione culturale Teatro del Grillo. Nel 2011 si è diplomato alla scuola di movimento scenico e mimo corporeo I.C.R.A. Project di Napoli, diretta dal maestro Michele Monetta. Si è specializzato negli anni seguendo corsi, laboratori, masterclass con attori e registi di fama nazionale ed internazionale: Giancarlo Giannini, Antonio Calenda, Sergio Rubini, Pierpaolo Sepe, Pasquale De Cristoforo. Dopo aver lavorato per anni come attore in teatro, al cinema e tv, ha deciso di dedicarsi alla regia e alla sceneggiatura . Nel 2019 ha scritto e diretto il cortometraggio “Cuore affamato” finanziato dalla Regione Campania, dal Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e dalla Fondazione Grande Lucania. Nello stesso anno ha realizzato il Laboratorio artistico e culturale per la crescita personale e l’integrazione sociale “Tutti in Sala”, finanziato dalla Regione Campania per il bando regionale “Benessere Giovani – Organizziamoci” POR CAMPANIA FSE 2014/2020 – CUP: J31J17000040002; organizzazione, realizzazione e promozione delle officine artistiche teatro, cinema, musica e scrittura creativa. Nel 2018 ha curato la regia e la sceneggiatura dello spot video “Joe” sulla figura del poliziotto italoamericano Joe Petrosino. Nel 2017 ha scritto e interpretato il cortometraggio “Quasi normale” sul tema della violenza di genere per la regia di Sebastiano Covone. Tra il 2016 e 2020 porta in scena con una tournée nazionale e internazionale il suo spettacolo di teatro canzone “Con la valigia in mano” scritto in collaborazione con il cantautore e attore Nicola Linfante. Per il teatro ha scritto,diretto e interpretato: “Storia di un uomo quasi normale”, “John Martin il soldato blu”, vincitore del bando Arthouse, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nicola Linfante

Nicola Linfante cantautore, musicista e attore campano. Nel 2004 si trasferisce a Roma per studiare recitazione e movimento scenico. Dal 2007 si trasferisce poi a Parigi dove vivrà per diversi anni perfezionando il suo senso attoriale e musicale. La musica l’ha studiata da autodidatta sin da bambino, affascinato dai suoni graffianti dei vinili che riempivano il negozio del padre. Il periodo più importante per la sua crescita musicale è, appunto, quello parigino: esplora tutti i mondi che la città raccoglie. Si esibisce nei vari club della capitale francese, scopre i possibili intrecci tra oriente e occidente. Suona con artisti provenienti da ogni parte del mondo, è nel mondo ritrova la sua casa e la sua musica fatta di sorrisi, ritmo e calore . Pubblica il suo primo EP “Sesto senso” per L’etichetta Mr.Few realizzato nel 2017. Nel 2018 sempre con l’etichetta Mr.Few esce con il singolo “Poliamore”. Tra il 2016 e 2020 porta in scena con una tournée nazionale e internazionale il suo spettacolo di Teatro Canzone “Con la valigia in mano” scritto in collaborazione con il regista e l’attore Domenico Colangelo. Attualmente è impegnato nella produzione e realizzazione del suo nuovo Disco.